Economia circolare, è Laura D’Aprile il nuovo direttore generale al ministero dell’Ambiente

Meno discariche e Tmb, più termovalorizzatori e impianti per la Forsu
10 Settembre 2020
European Bioplastics critica l’EAA
10 Settembre 2020
Mostra tutti gli articoli

Economia circolare, è Laura D’Aprile il nuovo direttore generale al ministero dell’Ambiente

Greenreport

Ingegnere dalla lunga esperienza sul campo, ha guidato in precedenza la divisione Bonifiche e risanamento

La squadra dei direttori generali del ministero dell’Ambiente, frutto della riorganizzazione da Sergio Costa, adesso è completa: Laura D’Aprile (nella foto, ndr) è stata nominata a capo della direzione generale per l’Economia circolare.

«L’organizzazione nelle sue figure apicali è completa – sottolinea il ministro Costa – il ministero ora è pronto ad affrontare  le grandi sfide del nostro tempo, a programmare e realizzare il cambio di paradigma economico e ambientale  cui l’Italia intera ambisce. All’ingegner Laura D’Aprile e a tutti i direttori generali i miei auguri di buon lavoro».

La nuova organizzazione amministrativa, cominciata lo scorso anno e realizzata senza spese, si articola secondo un sistema più moderno a responsabilità distribuite fondato su due Capi dipartimento, chiamati a coordinare i temi generali, e otto direzioni generali, a presidio dei settori di competenza.

Quella per l’economia circolare si occupa, tra l’altro, della promozione delle politiche per la transizione ecologica e l’economia circolare; della gestione integrata del ciclo dei rifiuti e dei programmi plastic free e rifiuti zero; della pianificazione, tracciabilità e vigilanza sul ciclo integrato dei rifiuti; attuazione ed implementazione del sistema dei criteri ambientali minimi (Cam) e acquisti pubblici verdi.

L’ingegnere Laura D’Aprile vanta un’ampia esperienza sul campo e un curriculum di tutto rispetto: già dirigente del dipartimento di Tutela ambientale di Roma Capitale, tra i ruoli ricoperti ha guidato in precedenza la divisione Bonifiche e risanamento del Mattm. Per Ispra è stata responsabile del settore Siti contaminati, e ha inoltre svolto consulenza presso la Commissione parlamentare d’inchiesta sugli illeciti connessi al ciclo dei rifiuti alla Camera.

Chiamaci
Raggiungici